E’ la quarta volta che con Linux risolvo qualche problema insormontabile da Windows.
Ecco la cronaca dell’ultima scampata tragedia: all’avvio del pc dell’ufficio, Windows non vuole partire: non riesce a leggere il file /system32/config. Dice di provare con la Console di Ripristino dal disco di installazione. Ovviamente la cosa non dà segni di voler funzionare (1). Inoltre dopo un pò di prova e riprova, il cd di avvio di Windows ha dei motivi suoi per non voler caricare il driver SCSI del disco fisso…

Quindi?

Visto che mi è già successo altre volte, prendo al volo il mio fido cd di (k)ubuntu che ho sempre in borsa e incomincio la scalata…

La fortuna è che in ufficio abbiamo praticamente pc doppi, nel senso che quasi tutti a due a due sono uguali come hardware e tutto sommato anche la dotazione software è la stessa. Per cui l’idea è di copiare dal mio pc gemello le impostazioni (i file in /config) e provare a buttarli sul mio per vedere che faccia fa.
Ovviamente da windows la cosa non si può fare, non lascia copiare i file perchè sono di sistema e in uso. Così mi devo garantire un accesso “neutro” per poter prendere e sovrascrivere i file.

In realtà ho poi scoperto (vedi nota in fondo alla pagina) la soluzione ufficiale al mio problema, ripristinando il mio sistema a 2 giorni prima. Mi è andata troppo di lusso…

Per prima cosa mi devo garantire l’accesso alla partizione ntfs. Dopo l’avvio da cd,
mi precipito in etc/apt/sources.list e abilito un pò tutti i repository che ci sono già:

sudo nano /etc/apt/sources.list

togliendo tutti i segni # ad inizio delle righe con i vari deb
e lanciando un bel update

sudo apt-get update

Poi mi installo l’utility per configurare al volo ntfs-3g, semplice e potente.

sudo apt-get install ntfs-config

e lancio

kdesu ntfs-config

La sfortuna mi assiste e il programma mi dice che la partizione di windows che mi serve ha qualche problema (“Volume is scheduled for check”), di provare con la forza bruta.

Presto fatto. Da console uso le buone maniere

su mount -t ntfs-3g /dev/sda1 /media/New -o force

e inizio a copiare i file.

(1) Il problema pare essere più grande di me😀, ma risolvibile. La “soluzione” illustrata da Microsoft parte dal principio che la Console di Ripristino funzioni, ma non è il mio caso. Da (k)ubuntu, con il supporto in scrittura su ntfs, ho fatto tutto quanto illustrato nella paginetta di zio bill. E ora posso finalmente lavorare felice e contento con Windows. Attendendo che si inchiodi nuovamente.