Inizio una serie di post dedicati alla mia personale esperienza di “trapasso” da Kde a Gnome, raccontando alcune differenze che ho notato tra i due ambienti grafici.

E incominciamo dall’inizio, ovvero dal login manager: kdm vs gdm, in particolare alla ricerca dell’opzione perduta…

Ho usato Kde per anni, ma d’improvviso qualche mese fa mi sono “innamorato” della pulizia e dello stile gnome. Così ora uso solo gnome e – per fortuna o purtroppo – non ho rimpianti.

Ma riprendiamo il discorso: in KDE è molto semplice abilitare alcuni utenti al login grafico SENZA l’uso della password: dal menù>Impostazioni di sistema>Avanzate>Gestione degli accessi, andando in modalità amministratore e nella cartellina “Comodità” è semplicemente necessario abilitare l’accesso senza password e selezionare gli utenti abilitati.

very easy!

In Gnome non c’è traccia di un sistema grafico per fare la stessa cosa, ma bisogna smanettare da riga di comando.

In Gnome è possibile selezionare un solo utente (almeno, io ho capito così) per l’accesso automatico, ma è un accesso diretto a gnome, non si passa neanche da gdm…

[ATTENZIONE: QUESTA PROCEDURA FUNZIONA FINO A UBUNTU 7.10 – CON LA 8.04 MI DA’ PROBLEMI]

Per avere più utenti e per avere da gdm il solo click sul nome utente è invece necessario precipitarsi nel terminale e modificare il file
sudo nano /etc/pam.d/gdm

aggiungendo le seguenti righe:
# inizio modifiche per login senza password
auth sufficient pam_listfile.so item=user sense=allow file=/etc/gdm/nopassusers.txt onerr=fail
# fine modifiche

e poi creare il file /etc/gdm/nopassusers.txt
sudo nano /etc/gdm/nopassusers.txt

inserendo il nome degli utenti che sono abilitati all’accesso senza password, ad esempio
marco
bimbi

tutto qui.

[/ATTENZIONE: IL PROBLEMA CHE MI DA’ E’ CHE INNANZITUTTO NON FUZIONA, E POI QUANDO SI CERCA DI USCIRE DA GNOME, IL DESKTOP SI BLOCCA PER ALCUNI SECONDI… STO FACENDO UN PO’ DI VERIFICHE E PROVE]
totalino provvisorio: KDE (kdm) 1 – GNOME (gdm) 0

Però ho trovato un modo per pareggiare i conti😀 infatti in gdm c’è una funzione fantastica che in alcuni casi può diventare provvidenziale, infatti è possibile già dal login scegliere la lingua di sistema.
Immaginate la necessità di avere un pc multi-linguistico… con gdm il gioco è abbastanza semplice, basta spiegare alle persone che prima di loggarsi devono andare nel menù (di solito in basso a sinistra, ma dipende dalle impostazioni) e scegliersi la lingua.
In kdm non c’è nulla di simile, per ora. Per cui bisogna ricorrere a sotterfugi tipo creare utenti fittizi chiamandoli “inglese”, “arabo” etc e impostando in questo modo il linguaggio in cui si troveranno l’ambiente grafico.

Totale finale, quindi: KDE (kdm) 1 – GNOME (gdm) 1
L’abbiamo scampata per un pelo🙂