Riprendo da ZeusNews: non è un vero e proprio progetto opensource, ma una delle soluzioni utilizza Arduino…


Si tratta di una sorta di miniPC, il modulo integra infatti un SoC ARM Cortex M3 e il necessario per supportare le reti Wi-Fi: Electric Imp sarà in vendita alla fine di giugno a 25 dollari, insieme a tre diverse schede: Aprile – 7 dollari – sarà la versione base; Hannah – 25 dollari – sarà dedicata agli hobbisti e includerà diversi sensori; Duino – 20 dollari – sarà basata su Arduino e rispetto a una scheda Arduino normale avrà uno slot Electric Imp in luogo della porta USB.

Nel frattempo, sempre in tema di Arduino, segnalo la notizia passata oggi su ossblogCooking Hacks – un laboratorio di progetti d’elettronica integrata che dipende da Libelium – ha realizzato un nuovo modulo, compatibile con Arduino, che permette di connettersi alle reti cellulari 3G/GPRS.

Insomma, unendo gli sforzi, tra poco avremo davvero un mondo tutto connesso.