Ricordate il software per “catalogare” le zebre? Bene, c’è uno strumento open source (gnu GPL2 per l’esattezza) per catalogare i delfini automaticamente dalla foto della loro pinna dorsale.

Si chiama DARWIN, acronimo inglese che sta per Digital Analysis and Recognition of Whale Images on a Network. Il programma è stato sviluppato da Kelly Debure, professore di scienza computazionale all’Eckerd College di St.Petersburg, in Florida, e dai suoi studenti.

Il programma consente di identificare il profilo delle pinne dei delfini a naso di bottiglia (Tursiops truncatus), quelli più comuni chiamati anche tursiopi, contenuti in un database con un sistema di analisi visuale. Il programma compara i profili tenendo conto della differente distanza e angolazione dalle quali sono state scattate le immagini.